Solidarietà a Luciano Pasetti licenziato politico del Carrefour

Licenziamento illegittimo e politico a Milano. Vittima Luciano Pasetti, lavoratore del GS Carrefour di via Famagosta e delegato iscritto al sindacato di base SGB, che lo scorso 4 aprile 2018 ha ricevuto una lettera di licenziamento perchè, avendo una limitazione fisica riconosciuta per cui non può sollevare pesi oltre un certo limite, si era rifiutato di assolvere a una mansione banale ma che metteva a rischio la sua salute.

I suoi compagni e compagne denunciano come questo sia stato un pretesto “per fargli pagare il ruolo che ha dentro e fuori il supermercato, il pretesto per cacciare un lavoratore generoso e combattivo che la Direzione non è riuscita in altro modo a sottomettere”.

Per questo è stata lanciata una campagna, #giulemanidaluciano, che ha come obbiettivo il suo reintegro alle stesse condizioni e nello stesso inquadramento di quando è stato licenziato.

Le prime iniziative sono già partite: una raccolta firme e prese di posizione in solidarietà a Luciano, una serie di iniziative per sostenere la cassa di resistenza e dei presidi di fronte al GS Carrefour di via Famagosta che sono iniziate, mercoledi 11 aprile, e proseguiranno i  giorni seguenti.

Una risposta a “Solidarietà a Luciano Pasetti licenziato politico del Carrefour”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *